Lievitati

Cracker alla robiola e timo…semplicemente io!

La semplicità è…una qualità anche in cucina!

IMG_0971

Ritorno con una ricetta semplice semplice, come me, per dei cracker molto buoni, che si fanno in un momento.

IMG_0946

5.0 from 2 reviews
Cracker alla robiola e timo...semplicemente io!
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Recipe type: Lievitati
Ingredients
  • - 70 gr. di farina integrale;
  • - 30 gr. di farina di frumento bianca;
  • - 1 cucchiaino di timo secco;
  • - 1 cucchiaino di lievito in polvere;
  • - ½ cucchiaino di cristalli di sale rosa dell'Himalaya;
  • - 60 gr. di robiola;
  • - 3 cucchiai di olio di riso + un pochino per spennellare;
  • - 2 cucchiai d'acqua;
Instructions
  1. Preriscaldare il forno a 200°C e metterci all'interno la teglia;
  2. Mettere le due farine, il timo secco, il lievito e il sale in una ciotola. Aggiungere la robiola sbriciolata e mescolare bene con una spatola. Formare una fontana al centro, aggiungere l'olio e mescolare, poi incorporare poco alla volta l'acqua, per ottenere la pasta.
  3. Lavorare leggermente la pasta per 1-2 minuti, incorporando bene i pezzi più grossi di robiola. Dividerla in 12 palline della stessa dimensione e stenderle, su della carta da forno precedentemente infarinata, formando dei cerchi di 3 mm di spessore.
  4. Spennellarle con l'olio, spolverizzarle con il timo e il sale, disporle sulla teglia del forno calda (dovrete fare più infornate).
  5. Cuocere in forno per circa 4 minuti o fino a quando i cracker non risulteranno dorati, girare a metà cottura.
  6. Lasciare raffreddare i cracker su una gratella.

IMG_0952

Sono ottimi da gustare durante un aperitivo.

IMG_0953

Il sommelier consiglia: Franciacorta Satèn DOCG;

Il Satèn è un metodo classico ottenuto usando solo uve bianche di quelle che normalmente possono essere utilizzate per produrre il Franciacorta Docg, il vitigno usato prevalentemente è lo Chardonnay mentre il Pinot Bianco può concorrere fino ad un max del 50%, viene quindi escluso il Pinot Nero. Un’altra caratteristica del satèn è la pressione della bottiglia che deve essere, per disciplinare, inferiore a 5 bar e fornisce al vino un “gusto vellutato” e una “spuma setosa”.

IMG_0962

You Might Also Like

23 Comments

  • Reply
    Miss Mou
    26 maggio 2015 at 10:15

    Peccato non esserci conosciute a Torino ma questi crackers sono meravigliosi :*

    • Reply
      Michela Sassi
      27 maggio 2015 at 8:09

      Spiace tantissimo anche a me cara, ma ci sarà un’altra occasione… sono contenta ti piacciano questi cracker… un bacione Je!

  • Reply
    Alice
    26 maggio 2015 at 10:18

    la semplicità è sempre una meravigliosa qualità in tutti i campi, soprattutto se alla semplicità abbiniamo lo stile e l’eleganza dei particolari, come si evince dalle tue foto.
    Sfiziosi questi crakers
    buona giornata
    Alice

    • Reply
      Michela Sassi
      27 maggio 2015 at 8:34

      Che carina che sei con me Alice, io amo le cose semplici…
      Un bacione

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    26 maggio 2015 at 11:52

    che buoni con la robiola, questi son quelle cose che mangerei senza fermarmi, amo tutto quello che è cracker, grissino, tarallo ecc…..e bello anche l’abbinamento con il vino, un abbraccio!

    • Reply
      Michela Sassi
      27 maggio 2015 at 8:35

      Lo dici a me? Mi devo trattenere altrimenti gli avrei mangiati tutti… 🙂
      Un bacione cara.

  • Reply
    Andreea
    26 maggio 2015 at 14:01

    Che belli ti sono venuti e quanto gustosi. Crok, crok, ne voglio anche io un paio !

  • Reply
    Danja
    26 maggio 2015 at 15:10

    Saranno anche semplici ma sono fantastici e io sento che li devo provare quanto prima!!! 🙂

  • Reply
    Miu
    26 maggio 2015 at 15:15

    Semplici, ma di carattere!
    Come te, del resto!
    Ma posso dirlo che sei più gustosa tu? 😀

  • Reply
    Letizia
    26 maggio 2015 at 17:08

    tesoro ma devono essere deliziosi!
    ti abbraccio <3

  • Reply
    zia Consu
    26 maggio 2015 at 18:41

    Ricetta splendida e semplice proprio come il tuo animo 🙂 Bentornata <3

  • Reply
    Anna Rita
    26 maggio 2015 at 18:50

    La semplicità non è mai banale…come non lo sono nemmeno i tuoi crackers profumati al timo. E l’aperitivo diventa un momento indimenticabile 😉

  • Reply
    Laura e Sara Pancetta Bistrot
    26 maggio 2015 at 21:02

    Che belli!! Chissà perché, i cracker siamo abituati da sempre a vederli rettangolari…invece sono carinissimi così rotondi, e poi che begli ingredienti, davvero sfiziosi e profumati!

  • Reply
    Erika giochidizucchero
    27 maggio 2015 at 8:25

    Tesorina, i tuoi crakers sono deliziosi… a quando un aperitivo insieme?? Smack <3

  • Reply
    Erica Di Paolo
    27 maggio 2015 at 8:40

    Miki dolce, torni con un’incantevole tentazione!! Che meraviglia, sento il crunch solo a guardarli.
    Ti abbraccio forte e ti dono un grande sorriso 🙂

  • Reply
    Simona
    27 maggio 2015 at 8:49

    Semplici e meravigliosi Micky!!!! 🙂
    Un bacione e buona giornata!

  • Reply
    Little Miss Book
    27 maggio 2015 at 15:56

    Buoni!!

  • Reply
    paola
    27 maggio 2015 at 19:56

    fantastici,che delizia,li voglioooo,felice sera

  • Reply
    Marta
    27 maggio 2015 at 20:07

    Semplicemente favolosi! 🙂

  • Reply
    Fabio
    28 maggio 2015 at 12:24

    Io queste cose che fanno scronch 😀 le adoro e starei lì a sgranocchiare per ore.

    Fabio

  • Reply
    m4ry
    28 maggio 2015 at 16:44

    Semplici, delicati, buonissimi…proprio come te !
    Un abbraccio <3

  • Reply
    ricettevegolose
    2 giugno 2015 at 12:55

    Adoro la robiola, adoro la farina integrale…e soprattutto adoro le cose semplici ma che sanno sorprendere con un buon profumo e una buona fragranza come questi bellissimi crackers. Ricetta perfetta e davvero nelle mie corde 🙂 Complimenti cara, un abbraccio <3

  • Reply
    Emanuela
    14 giugno 2015 at 15:04

    Ciao! la semplicità sia in cucina che nella vita è la via migliore da seguire secondo me! Bellissime le foto hanno un non so che di fiabesco 🙂 mi piacciono tanto! E anche i tuoi crackers, alla robiola poi che io amo pazzamente!

  • Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    CONSIGLIA Panzerotti